Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 25.11.2020 Le concessioni di posteggio su aree pubbliche, in scadenza al 31/12/2020, saranno tacitamente rinnovate per 12 anni, ai sensi dell’art. 181, comma 4bis del D.L. n. 34/2020 convertito dalla L. n. 77/2020,

a condizione che il titolare delle stesse, anche se abbia concesso in affitto l’azienda od un ramo di essa, risulti iscritto nel registro delle imprese quale impresa attiva per il commercio su aree pubbliche, salvo che l’inattività sia motivata da gravi e comprovate cause di impedimento all’esercizio dell’attività (vedi punto 4 linee guida).

Si raccomanda pertanto agli operatori del commercio su aree pubbliche la verifica della propria iscrizione quale impresa attiva per non incorrere, alla scadenza della concessione, nell’esclusione del rinnovo automatico e, quindi, nella decadenza del titolo abilitativo delle proprie concessioni/autorizzazioni.

Si ricorda, altresì, a tutti gli operatori che per l’esercizio dell’attività di commercio su aree pubbliche è richiesto il possesso della regolarità contributiva (che i Comuni possono controllare in qualsiasi momento) che, se non regolarizzata entro 180 giorni dall’esito negativo, comporta anch’essa la decadenza del titolo abilitativo delle proprie concessioni/autorizzazioni.

ALLEGATI
Decreto del Ministero dello sviluppo Economico

Linee Guida (Allegato A al Decreto)