Il Ministero dell’Istruzione con avviso pubblico ha aperto le candidature per il finanziamento finalizzato agli interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza da covid-19;
Tale finanziamento troverà copertura finanziaria nelle risorse disponibili relative al PON 2 “Per la scuola –competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 – Obiettivo specifico 10.07 – “Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici” (FESR), nell’ambito dell’azione 10.7.1 “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici”;


In data 24.06.2020 il Comune di Gualdo Tadino ha presentato la propria candidatura n. 1032864 -13194 per la realizzazione di interventi di adeguamento degli spazi e delle aule didattiche della Scuola Secondaria di primo livello “Franco Storelli” al fine di garantirne una migliore fruibilità e il miglioramento della sicurezza;
Con decreto del 07.07.2020 del Ministero dell’Istruzione, sono stati approvati gli elenchi relativi agli Enti ammessi a finanziamento per la realizzazione di interventi di cui sopra, ammettendo la candidatura del progetto in oggetto per l’importo totale di € 70.000,00;

Descrizione del luogo dell’intervento
L’immobile oggetto dell’intervento, di proprietà del Comune di Gualdo Tadino, è ubicato in zona centrale, in Via Lucantoni nel Comune di Gualdo Tadino.
L’edificio terminato nel 1997 è realizzato con struttura principale in cemento armato e tamponature in laterizio, è formato da un piano interrato sottostrada e quattro piano fuori terra
ed è interamente destinato alle attività didattiche.
In particolare, nel piano primo sottostrada è presente una cucina con i relativi locali accessori che non viene utilizzata e dai cui spazi si andranno a ricavare tre nuove aule.
L’immobile è censito al Foglio 64, Particella 1045 nel NCEU.

Descrizione degli interventi
Le tre nuove aule realizzate saranno destinate a circa 66 alunni e si sviluppano su una superficie totale di circa 175 mq.
In aggiunta è stato realizzato un archivio, un laboratorio e predisposto un nuovo blocco di servizi igienici.
Le lavorazioni principali eseguite sono le seguenti:

  • Demolizione pareti e realizzazione aperture;
  • Realizzazione pareti in cartongesso con isolante;
  • Tinteggiatura nuove aule;
  • Realizzazione nuovo impianto elettrico e di illuminazione (ordinaria, emergenza);
  • Realizzazione impianto di riscaldamento;
  • Realizzazione chiusura griglie e livellamento;
  • Realizzazione pavimentazione in gres porcellanato;
  • Installazione porte di comunicazione;
  • Sostituzione infissi e realizzazione nuove aperture verso l’esterno;
  • Realizzazione nuove pareti in cartongesso REI;
  • Installazione nuove porte REI;
  • Predisposizione servizi igienici.
    Di seguito si riportano le caratteristiche principali delle aule e degli spazi comuni.

Le aule hanno un’altezza pari a 3,10 metri ed una superficie in pianta tale da soddisfare il requisito di superficie minima per ogni alunno pari a 1,80 mq (rapporto superficie/alunno).
Le uscite di sicurezza saranno munite di dispositivo di apertura a semplice spinta ed orientate nel verso dell’esodo.
I locali sono dotati di idoneo impianto di illuminazione ordinaria e di emergenza opportunamente dimensionato. Gli illuminamenti previsti sono stati fissati in conformità alla Norma UNI EN 12464 “Light and lighting– Lighting of work places – Part 1-Indoor work places”.
All’interno delle aule è presente un’idonea superficie di aerazione naturale ricavata attraverso infissi esistenti e nuovi infissi apribili posti sulle pareti perimetrali dell’immobile.
L’impianto di riscaldamento esistente è alimentato da un generatore a metano con regolazione centralizzata. E’ stata derivata una tubazione dalla dorsale principale presente nel corridoio per alimentare un collettore che servirà i tre ventilconvettori a bassa temperatura installati a pavimento.
Sono stati predisposti nuovi servizi igienici suddivisi tra maschi, femmine e portatori di handicap.
Ulteriori servizi igienici sono già presenti sia al piano sottostrada sia negli altri piani dell’edificio e verranno utilizzati, oltre che dagli alunni anche dal personale docente e dai c